The river boy

Mai incontrerai un orso più dolce di Willow.
Così inizia Willow sul Fiume, edito dalla bolzanina AER Edizioni. Willow è un orsetto di pezza che vive ai piedi della Collina dei Meli, dove si occupa con dedizione degli animali della sua fattoria. Le vicende dell’orsetto si dipanano in una campagna distintamente inglese e le atmosfere create dal testo e dagli acquerelli di Camilla Ashforth sono delicate, rassicuranti, bucoliche.
Un giorno Willow decide di affidare all’amico Porcellino Rosa la routine pastorale e di trascorrere un po’ di tempo in modo diverso dal solito. Un desiderio di libertà e selvatichezza comincia ad animare la storia.

“Oggi voglio passare la giornata sul fiume” dice Willow.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Io e mio marito ci siamo sentiti ripetere spesso questa frase da nostro figlio quattrenne, durante la recente vacanza in Corsica. Nonostante le ore passate a mollo nel mare cristallino, Edoardo è stato conquistato dal cuore montano dell’isola, e io con lui ovviamente. Dai suoi boschi, e dai fiumi incastonati tra rocce granitiche e costellati di cascate e piscine naturali. La temperatura dell’acqua ci consentiva di fare il bagno, o comunque di rinfrescarci e goderci luoghi di grande suggestione.
Edo era rapito dai mille segreti del fiume. L’acqua limpida, i colori e le forme dei ciottoli, le foglie e i rametti trasportati dalla corrente, gli insetti pattinatori, i voli spericolati delle libellule, i pesci sfuggenti, gli ontani assetati lungo le rive.
Alternava momenti di osservazione ad altri più dinamici. Eccolo di volta in volta cercare i graniti più variopinti, costruire una torre o una diga con i sassi, lanciarli, contemplare gli animaletti, arrampicarsi sui massi.
Era talmente entusiasta che lo abbiamo soprannominato the river boy.

I fiumi della Corsica, con i loro tratti balneabili, hanno esaltato il suo senso di avventura. Tra meno di un mese incontreremo gli amati torrenti e ruscelli delle Dolomiti, e in autunno ritroverò i corsi d’acqua delle colline bolognesi insieme ai bambini delle scuole. La magia della scoperta verrà rinnovata, perché il fiume è compagno di giochi, custode di sogni, scrigno di vita.
Nel frattempo seguiamo Willow e l’amico Finley a Ponte Pietrello, dove il fiume si allarga e forma delle pozzanghere tra le rocce e i due orsetti sguazzano nell’acqua poco profonda, fino al tramonto, quando salutano il fiume con una promessa.

Barca sul fiume,
Riportaci via
Ecco la fine
Di un bellissimo dì;
Giocammo sul prato
E poi giù per la riva
Un giorno di questi
Ritorneremo lì.

4 Comments Add yours

  1. alessandra starace ha detto:

    Per me i tuoi post sono una festa per gli occhi e lo spirito! Infinite suggestioni che non fanno che confermare quale legame esista tra l’anima della natura è quella dei bambini. Grazie! Willow non lo conoscevo, è dolcissimo.

    1. fracasa ha detto:

      Grazie di cuore Ale. Willow l’ho scovato per caso, sono proprio questi piccoli tesori spesso sconosciuti che mi conquistano!

  2. angelo ha detto:

    …. Vedo e apprezzo che la Corsica ha colpito!! :-). Come fiume + vicino nn è male anche l’ alta valle del Sillaro… Saluti dalla Sardegna.

    1. fracasa ha detto:

      Grazie anche ai consigli di qualcuno di mia conoscenza… Grazie, buon proseguimento!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...