Formazione

 

Il gioco e l’apprendimento in contesti naturali consentono ai bambini di essere più sani, felici, intelligenti, creativi, empatici. Un numero crescente di persone comincia a riconosce l’esigenza di riconnettere i bambini con il mondo naturale, ed è fondamentale che gli adulti che li accompagnano nella crescita possano ripensarsi in natura, riappropriandosi di tempi e modi della loro infanzia e scoprendo di essere ancora capaci di meravigliarsi.

Quando progetto attività di formazione per insegnanti, educatori, genitori, sono io stessa a mettermi in gioco, perché sperimento nuove modalità di relazione e condivisione e faccio tesoro di sensibilità differenti.
Organizzo percorsi formativi con l’obiettivo di fornire stimoli e spunti per la progettazione di esperienze educative incentrate sulla natura, nell’ottica di incentivare un contatto diretto con essa e di favorire l’inclusione dei bambini con difficoltà. Parto dall’esplorazione degli spazi verdi che i bambini frequentano quotidianamente, come parchi pubblici e giardini scolastici, evidenziandone le potenzialità educative e approfondendo la conoscenza naturalistica di piante e animali che li popolano.
Dedico ampio spazio a libri in cui la natura è protagonista, con letture e bibliografie che possano donare suggestioni e creare occasioni per educare (e sognare) fuori.